giovedì 6 marzo 2008

Ciao Gary!


Ieri ho letto la notizia della morte di Gary Gigax ma, colpevole fu la giornata pesante, non ne ho parlato sul blog ma oggi si. Chi era costui? Gigax, insieme a Dave Anderson, nel 1974 inventò Dungeons and Dragons. Essì, avete capito bene, si tratta del papà storico del gioco di ruolo fantasy che ha affascinato generazioni di: giocatori da tavolo, giocatori dal vivo, videogiocatori e videogiocatori della rete. Senza contare le schiere di lettori che, conquistati dal gioco, sono irrimediabilmente approdati negli anni ai romanzi di ambientazione d&d.
Oddio, a ben pensare io ho inziato dalla fine, ho letto prima tutte le Dragonlance di Weis- Hickman e poi ho scoperto il gioco, ma ero già assuefatta al fantasy da un pò ergo non faccio testo.

Insomma, per gente come me, anche più malata di me, Gigax rappresenta un pezzo di vita.

Ho iniziato a giocare a d&d a Chieti relativamente tardi rispetto alla norma dei ragazzetti brufolosi in crisi adolescenziale che iniziano a giocare di ruolo con gli amici. Manco a dirlo iniziai con Fede e un pò di altre mattissime persone con cui giocavo una maga neutrale sessuomane di nome Eloriè. Scopo principale delle sessioni era magnare patatine e bere cocacola a gogo.

Poi scoprii il fascino del gioco di narrazione via e-mail grazie a Fede e al KCFG e quando giunsi a Roma, grazie a giri complicati, conobbi un gruppetto di ragazzi appassionati di d&d che quando scoprirono che una ragazza tutto sommato "normale" giocava, l'accettarono volentieri tra loro.
Uno di essi è Rob che mi ha "accettata" in senso un pò più ampio degli altri....

Il guaio è che con questi qui sono diventata pignola perchè loro non si lasciavano sedurre dal fascino delle patatine fritte, eh no. Questi erano focalizzati sulle regole, sulle miniature, sui piani da lavoro quadrettati e sui movimenti disponibili. Esistevano solo: attacchi di opportunità, critici, minacce di critico, fallimenti vari (eh Rob?), e serate intere a decidere se il ladro avrebbe fatto il ladro spendendo tempo su una trappola oppure no. Nella Forgotten giocavo una chierica di Lathander buona che, dopo 4 anni di traversie, alla fine era diventata comprensibilemnte isterica mentre su Ravenloft sono passata a una chierica decisamente stronza, tendenzialmente malvagia. Come dire, crescendo Mirtilla si è rotta le balle della vita e anche i suoi alter ego fantasy hanno preso una brutta piega!

Al momento vivo, o subisco, un periodo di stanca per il gioco derivante da 2000 impegni che mi stanno fagocitando, ma conto di riprendermi a breve. Chi ha giocato di ruolo non può stare per troppo lontano dal giro, sarebbe come perdere un pezzo di sè. O meglio, tanti piccoli pezzettini di sè.

14 commenti:

Fed ha detto...

Beh, non è carino che ti abbiano presa ad acettare perché volevi mangiare le patatine invece di giocare... ciò detto, è bello che abbiamo condiviso l'inizio di questa esperienza

ilviaggiatore ha detto...

Ciao come va???
mi chiamo Carmine Fanigliulo e sono un musicista.
Visitando alcuni blog son venuto a conoscenza del tuo e vorrei invitarti gentilmente a vistare il mio blog:
diario-ilviaggiatore.blogspot.com

e ad ascoltare le mie canzoni all'indirizzo:

www.myspace.com/carminefanigliulo.

In attesa di una tua gentile e gradita risposta porgo i miei più cari saluti.
Grazie Carmine

P.S: un commento è sempre gradito!!!!!!!!!!!!!!!

Stefano Romagna ha detto...

Prima Robert Jordan, ora pure lui... non sono un esperto di D&D, ma credo la sua morte sia una grande perdita per ogni amante del fantasy...
Detto ciò, come sono i libri di Weiss-Hickman?
Ma sei di Chieti? Io sono mezzo-abruzzese! :-)

Sean MacMalcom ha detto...

So long, Gary. :(






P.s. KCFG???? Ma allora conosci CMT? Cavolo... il mondo è piccolo! O.o

Paola ha detto...

pensa che io l'ho letta oggi la notizia al giornale!!!

Povero! :(


@Sean: anche io conosco CMT ^^ giocando anche io al kcfg ^^

Mirtillangela ha detto...

@Fed: concordo!

@Stefano: i libri di Weis-Hickman? SOno un classico per ogni giocatore e per un appassionato estremo di fantasy. Dico estremo perchè i libri del d&d sono fantasy allo stato puro, senza significati morali, senza insegnamenti, senza niente di niente. Solo ambientazione pura, dei, razze e classi di personaggi, avventure e quest a tutto spiano. E nella loro assoluta schiettezza questi sono bellissimi! Del resto tutti dovrebbero sapere chi è Raistilin... ^__-

Davvero sei mezzo abruzzese? Grande!! Di dove??? Io vivo in provincia di Chieti in un minuscolo paesino tra mare e montagna. ^^

@Sean: O_O Certo che conosco CMT, il papà di Anthuar!! E tu che ne sai del KCFG?
Davvero MINUSCOLO sto mondo... :P

@Paola: Già, povero! Anche se con tutto quello che ha fruttato il d&d forse "povero" è l'appellativo meno adatto ad essere cinici... :D

imp.bianco ha detto...

Mi dispiace... io dovrei iniziare a giocare a breve a D&D....

X-Bye

sauron era un bravo artigiano ha detto...

Come dici, Gygax era un pezzo di vita. Non un pezzo a cui capitasse sovente di pensare, ma una parte di quell'organo della mente che si occupa di sognare.
Con la sua morte se ne è andata parte di quella spensieratezza.

Sean MacMalcom ha detto...

@Paola e Mirti: conosco virtualmente CMT perché gioco con lui ormai da anni, in un GDR Narrativo ambientato nell'Universo Marvel! :)
That's cool! :D

Stefano Romagna ha detto...

Mio padre è di Farindola, un paesino vicino Penne nel cuore del parco nazionale, in provincia di Pescara! Ma non vado da 12 anni, e mi mancano quei boschi! Buon week end.

Ghejoxx ha detto...

gia.. ank'io qnd ho letto a notizia ce so rim,asto malissimo!!!!.. effettivamente ank'io avrei voluto dedika un post sur blog alal kosa ma poi me so popo skordato.. forse ce risko sta sera.. konkordo pure sulal sekonda kosa.. na volta ke inizi a gioka de ruolo poi nn riesci + a smette e dopo un po de pausa (ke x forza è forzata) ne senti er bisogno e devi rikomincia :-D .. ne so qlks dopo ke amo perso er nostro DM e ognuno de noi a turno mo ce s eimpprovvisa :-D .. magari nn vie in gran ke, ma l'importante è gioka, divertisse e ingozzasse km maiali :-D

Valberici ha detto...

Già, se ne stanno andando i migliori :(
Io sono rimasto molto colpito dalla morte di Fischer, uno dei più grandi scacchisti di tutti i tempi.
Da ragazzo lo veneravo come un dio :(

Anonimo ha detto...

Eh cara mary, le cose che tu deploravi, e deplori del nostro gruppo sono le stesso che deploravo, e deploro io ^^ Ma che vuoi fà? speriamo tu sia più fortunata in futuro ;D

Endriu

Mirtillangela ha detto...

@Endriu: ah no no, mica lo deploro! Diciamo che avevate uno stile leggermente diverso dall'approccio a cui ero abituata ma almeno con voi ho imparato qualcosa pur avendo snobbato la lettura puntuale dei manuali!!
Mi sono divertita un mondo, anche a contare i quadretti della carta quadrettata, appunto...

Uè, io mica scappo via! Il mio futuro di giocatrice è sempre con voi altri, sempre che smettiate di emigrare!!

Grazie del passaggio in questi lidi ^^