lunedì 4 agosto 2008

Che leggo?


Titolo eloquente... ^_-

A breve dovrei aver finito il librone di Susanna Clarke (dovrò smettere di comprare i libri a peso, prima o poi) e quindi si porrà il problema di cosa leggere.
Prima che mi chiuda per ferie la libreria, prevedevo di scegliere tra:

1)
LunaMoonda, nuova fatica letteraria di Bruno Tognolini, papà di Lilim del Tramonto (letto e recensito).
Neonora, tecnopoli al centro del Mediterraneo, in un futuro non lontano. Gli uomini vivono sotto il controllo della Nuova Architettura Sociale, detta Nassa, che li abbraccia in una rete soffocante. Solo i ragazzi della banda Lunamoonda ne sono fuori, con la loro vita lieve e clandestina nella Tana sul mare, fra pesca, lavori, amori, musica e danza, guerra alta Nassa e razzie in città. Ma tutto sta per cambiare: c'è una ragazza che forse è più di ciò che sembra; c'è un raduno di bande dove accadono cose terribili; c'è una buia e potente minaccia che si prepara per loro, che a loro volta preparano in segreto qualcosa di potente. Fra scenari info, bio e nanotecno, fra cloni, ibridi, umani potenziati, santi mutanti, predoni d'organi e giganti del mare, in calette e scogliere d'incanto si snoda una storia intensa e travolgente, che parla in fondo di fiducia nel futuro, per quanto "biotecnomagico" sarà.

2)

L'arazzo delle anime perdute di Elaine Bergstrom, libro della collana Ravenloft (d&d)
Creazione antica quanto il Dominio di Ravenloft, l'Arazzo delle Anime Perdute possiede il potere di assorbire l'essenza delle creature malvagie che infestano i Reami dell'Oscurità. I custodi di tale artefatto del male, i Guardiani, sono dei monaci il cui numero si è assottigliato con il passare del tempo. Quando Jonathan, un giovane dotato di strani poteri magici allevato nel monastero, scopre il segreto dell'arazzo, il terrore più cupo si risveglia nei Reami Oscuri.

3)

Ragazze Lupo di Millar Martin.
Kalix ha diciassette anni ed è una ragazza ribelle, una ragazza lupo. Ricchissima e nobile, ultima discendente della più antica dinastia di licantropi scozzesi, i MacRinnalch, ha trasgredito le regole della famiglia innamorandosi di Gawain, giovane lupo mannaro di umili origini, e adesso si nasconde, inseguita dai sicari, tra le strade di Londra. Vestita di stracci e magrissima ai limiti dell'anoressia, per tenersi su sorseggia del laudano da cui ormai è dipendente. Certa di aver tagliato per sempre i ponti con la sua famiglia, Kalix si troverà suo malgrado coinvolta nella lotta per la successione alla reggia dei MacRinnalch, circondata da una serie di personaggi stravaganti: sua sorella, una stilista di tendenza dotata di poteri magici, le cugine, dissolute musiciste della scena punk londinese, e due giovani umani, studenti universitari, che si prenderanno cura di lei, ammaliati fin dal primo istante da questa creatura straordinaria. Ambiziosi, romantici e ribelli, i giovani licantropi di Martin Millar si muovono con scaltrezza in una società contemporanea, ricca di conflitti, e proprio come i ragazzi di oggi dimostrano di aver capito il valore assoluto dell'amicizia e della solidarietà oltre ogni altra cosa.

4) Altro, specificare...... suggerimenti? ^_^


18 commenti:

imp.bianco ha detto...

Credo ti farà piacere! ^^

http://www.badtaste.it/index.php?option=com_content&task=view&id=4640&Itemid=73

X-Bye

Valberici ha detto...

Non c'è dubbio alcuno: Ragazze Lupo :)

E se vuoi aggiungici Il nome del vento, bellissimo ma non autoconclusivo. :(

Oppure tenta la Carey in inglese :)

Simone ha detto...

Uhm... uno dei miei ebook? Oppure qualcosa di estivo tipo "I love shopping" ^^

Simone

coubert ha detto...

Ragazze lupo.

Ti volevo copiare la recensione che ne ho fatta su Anobii, ma il sito è sovraccarico -_-

Comunque il pregio del libro è che oltre alla storia in sè e per sè (urban fantasy: licantropi e demoni in Inghilterra, e ci sono da sempre) ha anche dei momenti immensamente ironici e divertenti, quando sotto i riflettori arrivano alcune ragazze lupo in particolare.




Quoto per "Il nome del vento", sul mio blog l'ho recensito (e Valberici, comprendo la tua delusione... la Fanucci poteva anche avvisare che era la prima delle tre parti in cui il libro scritto dall'autore era stato diviso per la pubblicazione. Ma almeno si sa che anche gli altri due libri sono già pronti, tra non molto in America uscirà il secondo libro)

Valberici ha detto...

coubert: ti piacevano le Gnam Gnam che Delizia? :D
Lo sapevo che non era autoconclusivo...ma non ho resistito...finirà che mi prenderò il seguito in lingua originale...come mi è già successo con Lynch ;)

Mirtillangela ha detto...

@imp: ma guarda che bella notizia! però, se devono mutilare anche la lama sottile, meglio di no, eh!
cmq vedremo, sono davvero curiosa di sapere come si evolverà questa soap opera ^_-

@val: Il nome del vento? Di che parla? Epico come piace a noi?

LucaCP ha detto...

Se devo essere sincero nessuno dei tre mi attira! :/

"LunaMoonda" ha una storia che non mi convince del tutto (sarà che la commistione "fantasy-biotecnologia" non è il mio genere. "L'arazzo delle anime perdute" mi sa tanto tanto di commerciale, mentre "Ragazze Lupo" volevo comprarlo ma poi ho saputo che è il primo di una serie!

In definitiva, non so cosa consigliarti! Forse "Ragazze Lupo", anche se è il n.1 di una saga ^^'

Mirtillangela ha detto...

@coubert: pure tu con Il nome del vento?? Epperò non è conclusivo... uffa!

@simone: e anche questa mi pare un'ottima idea, pensavo la sindrome di Reinegarth tanto per iniziare e poi mi butto sul gatto! ^_-

coubert ha detto...

Riguardo al Nome del vento... come ho detto, ha li pregio di essere stato scritto come un unico librone.
Poi spezzato in tre parti di più di 800 pagine l'una.

La spezzettatura comunque è ottimale: la storia viene raccontata in tre giorni dal protagonista, che racconta la sua vita. Ogni libro si occupa di una giornata.

E' un bellissimo fantasy, e l'autore è un mito xD

Valberici ha detto...

Leggi la rece di coubert, la condivido in toto. :)
Le Ragazze Lupo è sufficientemente autoconclusivo ;)

Fed ha detto...

@Mirti: io il consiglio da inseriere ce l'avrei: un bel Terry Pratchett... ma dato che non ti piace, voto anche io Ragazze Lupo e me lo segno fra le cose da leggere :)

coubert ha detto...

Ah, e riguardo ai libri da leggere...
io qualche giorno fa sono stato dal mio spacciatore personale, e ne sono uscito tra le altre cose con "Anche i diavoli piangono".

Dovrebbe parlare di Sin, dio sumero della fertilità, che da millenni attende di riottenere i suoi poteri. Per farci cosa? Annientare Artemide, la dea che l'ha tradito e reso inerme.
Artemide gli manda contro la sua servitrice, Kat. Che finisce invece per allearsi con Sin, che è alla ricerca di Zakar -suo fratello gemello scomparso nel nulla- e sta affrontando un'imminente invasione di vampiri pronti a distruggere l'umanità.


La cosa mi ispira parecchio...

Bruno ha detto...

Ma Il Nome del Vento di Rothfuss lo hai letto? E' un bel mattoncino, dovrebbe impegnarti per un po'

LucaCP ha detto...

Mi è venuto ora in mente un titolo che potrebbe fare al caso tuo, a tratti simile a "Pan" di Dimitri: "Lasciami Entrare". Un miscuglio di generi che vanno dal gotico all'urban fantasy passando per il noir. Leggilo o ti perseguito XD

coubert ha detto...

Di "lasciami entrare" hanno fatto un film, nel nord europa. Che sembra promettere molto bene.

Mirtillangela ha detto...

@coubert: oddio, di dei mi sa che per il momento ho fatto pieno con Pan mentre Lasciami Entrare mi stuzzica molto.

@lucacp: ahhahah! Ok, mi hai convinto! Oggi me lo compro, sempre SE lo trovo, eh. ^_-

alladr ha detto...

a naso, direi che il più interessante è lunamoonda, ma magari abbiamo gusti diversi (l'urban fantasy non mi entusiasma).

altrimenti c'è sempre il caso jane eyre di fforde...

Libr@mente ha detto...

Vedo che hai ricevuto parecchie risposte e, tenendo presente che l'articolo non è recentissimo, avrai già comprato un libro! Però, se mi è permesso, vorrei consigliarti una scrittrice alla quale sono particolarmente legato: Ann Radcliffe. E' grazie a lei se sono stato risucchiato nel mondo della lettura! Beh, se riesci a trovare qualche sua opera (non sono facili da trovare) non fartela scappare e, magari, fammi sapere come ti è sembrato!

Saluti,
Libr@mente.