lunedì 30 giugno 2008

Dubbi da re...


Torno da un bel fine settimana in abruzzo con la mia famiglia, carica di citazioni difficilissssssssime (credo...) e con un dubbio amletico: che posso leggere in questa calda estate romana?

Ho finito i libri fantasy che avevo in giacenza e forse mi hanno convinto a leggere qualcosa di King (mai letto):

Valbe dice: Pet Sematary, per iniziare
Stefano dice: No!!!! Si traumatizza, meglio Carrie o la Torre Nera.

Voi cosa dite?


27 commenti:

violaDK ha detto...

io ti consiglio di NON cominciare da "Il gioco di Gerald" come ha fatto la sottoscritta. Quasi illeggibile per un neo-king-lettore...
prossimamente io provero' con "Misery" ;)

imp.bianco ha detto...

Misery, Shining, Carrie, inizia da questi :P Ma anche la Tempesta del Secolo e Buick 8 sono molto belli ^^

X-Bye

Francesca ha detto...

^^ ok, mi ripeto...
io voto per il ciclo della Torre Nera... è "il cuore" della scrittura di King!
tutto gira intorno alla Torre Nera... se non tutto, molto... se poi ti piacerà e vorrai continuare, potrai assaporare meglio i collegamenti a questo mondo di altri suoi libri. :)
E poi è stupendo!

Mirtillangela ha detto...

@viola: Misery non mi ispira molto, sarà colpa del film? Bhò... :(

@imp: Mh... quindi anche tu sei per Carry e niente Pet-qualcosa, bene bene.

@francesca: ecco, sono quasi convinta di buttarmi sulla Torre Nera (sempre meglio che buttarsi dalla torre...ok, ok, battuta orrenda... :P)
Ma pure questa saga è di SETTE libri???

Francesca ha detto...

sette... ^^ già... io non ho ancora letto l'ultimo, in realtà... ç___ç l'ho iniziata quando avevo 11 anni! non posso finirla! ci sono troppo affezionata!!!
(gli anni d'attesa tra il terzo e il quarto... e poi tra il quarto e il quinto... °___° e poi gli ultimi che escono velocissimamente... mannaggia a lui!)

^^; ma mi farò forza e leggerò anche l'ultimo... ho paura del sadismo di King... paura paura paura...

Rolaaaaaand... ;____;


^^; per quanto riguarda la Torre Nera, non sono imparziale...

Kiachan ha detto...

Pur non avendola letta La Torre Nera mi ispira di più! ^^
Certo che però 7 libri... -__-

LucaCP ha detto...

Bravissima! Torna in Abruzzo che si sta benissimo, con i temporali giornalieri e i tuoni in sottofondo XD Atmosfera ideale per "L'ora delle streghe" di Anne Rice.

Mio modestissimo consiglio, prova a leggere qualcosa di autoconclusivo, non appartenente a saghe interminabili (non fare il mio errore! =P)... tipo "Il club Dumas" o "Jonathan Strange e il Signor Norrell" (da poco uscito anche in edizione TEA)!

Claudio Tassitano ha detto...

A mio avviso, e ho letto TUTTI i libri di King, se non ti spaventa la mole prova con "IT" oppure "L'Ombra dello Scorpione". Sono due letture non da poco, lo ammetto, in termini di pagine. Ma sono anche capolavori assoluti, in grado di lasciare una traccia indelebile nell'anima di chi li ha letti... credimi.

--
Claudio

Francesca ha detto...

caspita... L'ombra dello scorpione... è bellissimo... !!!
^^; meglio non fare come me ed iniziare a leggerlo con l'influenza, però...
e poi King non è uno che ti fa pesare la mole di pagine...

weirde ha detto...

Anche a me avevano suggerito La torre nera, ma sta di fatto che è una saga non ancora conclusa e io non intendo iniziare a leggere un'altra saga infinita....

Se proprio sei in vena di King, a me di suo sono piaciuti solo due libri: L'ombra dello scorpione (un romanzo da dopo fine del mondo dal respiro epico) e La zona morta (un veggente deve salvare il mondo).

Se invece sei in vena di altri fantasy puoi leggere se non li hai già letti questi autori: Juliet Marllier, Maria V. Snyder, Deborah Hale, Libba Bray. Se vuoi maggiori informazioni su queste tre autrici contattami su anobii o sul mio blog.

Se poi ti senti pronta per qualcosa di nuovo, prova qualcosa di urban fantasy o paranormal romance, c'è l'imbarazzo della scelta. Personalmente mi sento di consigliare L'ospite, di Stephanie Meyer.

bye bye

Francesca ha detto...

weirde: ^^ ma allora adesso non hai più scuse! la saga della torre nera, da quanto ne so, è conclusa con il settimo volume!!

imp.bianco ha detto...

Io della Torre Nera ho letto solo l'ultimo... colpa di mia sorella, sia dannata... XD

X-Bye

Stefano Romagna ha detto...

Allora...
Pet Sematary è il romanzo più terrificante che King abbia mai scritto, e personalmente è anche quello che continuo ad amare di più. Non mi sento di consigliartelo perchè mi ha un pò disturbato, e non mi ritengo una persona facilmente impressionabile, quindi deducendo che l'horror puro non è proprio il tuo genere, direi che potresti leggerlo più avanti, qualora dovessi apprezzare King.
L'ombra dello scorpione mi manca, ma lo stesso penso di It: è un capolavoro, ma è anche un libro immenso (1200 e passa pagine scritte in modo piccolo e fitto). Il mio consiglio è di rimandarlo a quando avrai letto già qualcosa di King, magari di più soft, in modo da apprezzare e conoscere il suo modo di scrivere che è particolarissimo e unico. Partire proprio dal suo romanzo più sterminato potrebbe non fartelo godere a pieno (sempre secondo me). Quindi o La torre nera (che si, è composta da 7 libri e io ho letto i primi 2 che sono straordinari, ma non garantisco per i successivi ^^) oppure qualcosa di breve e intenso come Carrie, Misery o La lunga marcia. Direi che se ti piacciono i vampiri anche Le notti di Salem potresti trovarlo molto bello. Da un mesetto tra l'altro è uscita pure l'edizione economica della versione deluxe, con le parti tagliate e le appendici.
Per il resto, King ha scritto una cinquantina di romanzi, raccolte di racconti escluse. Hai solo l'imbarazzo della scelta. Facci sapere. :-)

Anonimo ha detto...

Se uno vuole cominciare a leggere un autore, cosa c'e' di meglio e piu' logico del primo che lo stesso ha scritto.
In questo caso "Ossessione" con lo pseudonimo di Richard Bachman.
Visto che ti piace il fantasy, anche se lo troverai leggero, di King devi passare per "Gli occhi del drago".
Sulla Torre nera mi astengo da un giudizio. Divorai i primi tre, poi King ci mise troppo a far uscire il 4° e passai ad altro.

Mi posso permettere un appunto per l'approccio a King?

Saluti a tutti
Sebastiano

sauron era un bravo artigiano ha detto...

Il mio parere è che dipende.

Se vuoi provare un king puro per decidere se ti interessa come scrittore allora i classici da provare sono probabilmente "it" e "l'ombra dello scorpione". O magari, se preferisci un assaggio più contenuto, "shining" o "carrie" che sono meno spessi, così se non ti piace quello he scrive puoi chiudere la questione alla svelta.

Altrimenti ti consiglierei "il talismano" che è un romanzo scritto a quattro mani con straub e che va un po' più sul fantasy.


btw, ho finito locke.Decisamente gradevole, grazie della segnalazione. Avevi ragione, il protagonista diventa più ingegnoso verso la fine.
Certo comunque che quello è un autore che non si fa scrupoli a ammazzare i suoi personaggi!

Mirtillangela ha detto...

Noto che King suscita opinioni constrastanti!! Allora vi faccio un'altra domanda: ad una neofita, che leggere king per la prima volta e dovrebbe, auspicabilmente, appassionarsi, cosa indichereste? Insomma, IL libro rappresentativo, che sia autoconclusivo e non, non ha molta importanza. ^^

@LucaCP: eh, piccolo particolare: tu stai a l'Aquila e piove, io stavo a chieti e lì si boccheggiava!!!!

Sei il secondo che mi suggerice norrell...

@claudio: le pagine non mi spaventano, ma IT non so se lo leggerò, il film mi ha rovinato la sorpresa...

Mirtillangela ha detto...

@francesca: lo spero, scrive solo tomoni biblici!! ^^'

@weirde: le saghe infinite? ah, ormai ci ho fatto il callo, una più una meno.... :p
La Meyer di Twilight?? Oddio, non è che abbia apprezzato moltisssimo quell'autrice, l'Ospite com'è?

@imp: eh, le sorelle! ^_-

Mirtillangela ha detto...

@stefano: no, ecco, diciamo che l'horror puro non mi è congenialissimo. ^^'
Sta cosa della prolificità kinghiana mi sta gettando nello sconforto! Mi state dando tutti ottimi consigli... sai che ti dico? Vado in libreria domani e prendo quello che c'è tra Carrie, L'ombra dello scorpione, o Le notti di Salem!
Grazie Ste, sempre preziosissimo ^^

Mirtillangela ha detto...

@sebastiano: prima di tutto benvenuto! Si, non hai tutti i torti, iniziare dal primo sarebbe meglio però... magari l'esperienza altrui può tornarmi utile per non fare il classico errore del principiante. Gli occhi del drago? bello?

Certo che puoi, ogni appunto è ben accetto, qui ^_^

@sauron: Il talismano... interessante... Sono sempre più in confusione ^^'

Son contenta che Locke ti sia piaciuto, ero un pò in ansia, sai? Che ti devo dire, mi sento un pò responsabile per i consigli che dò!
Si, anche Lynch ammazza che è una bellezza però un pò me lo aspettavo. Il brano della tortura, pezzo-per-pezzo, è assolutamente fantastico. ^_^

Francesca ha detto...

io tra quelli che ho letto ho amato solo l'ombra dello scorpione quasi al livello della torre nera... ^^ quindi se vuoi andare sul "one-shot" io voto per l'ombra dello scorpione!

Valberici ha detto...

Se vuoi "appassionarti" a King direi....Insomnia...però rimango anche dell' idea che una bella terapia d'urto... :D

In alternativa al Re direi: "la setta dei libri blu" di Dahlquist...così farai la conoscenza dell'affascinante Cardinale Chang e dell' intrepida miss Celestial Temple ;)

coubert ha detto...

Ma dai, visto che vieni dal fantasy... Torre Nera.

Sette volumi, più un "prequel" di 4 numeri a fumetti già edito da Panini (La nascita del pistolero) e un altro che sta per uscire (Long way home). Entrambi ideati da Stefano Re.

alladr ha detto...

no.

leggi "il caso jane eyre" di jasper fforde.

weirde ha detto...

Per libri di Stephen king io ti suggerirei l'Ombra dello scorpione, a me è piaciuto molto, ed è autoconclusivo. Da leggere però solo quando sei sana, mai se hai il raffreddore o l'influenza....altrimenti ti identifichi troppo.

L'ospite di Stephenie Meyer ha una trama carina, fantascientifica direi: Gli umani hanno perso e gli alieni (specie di parassiti che si attaccano al cervello del loro ospite) hanno posseduto gli umani. La voce narrante è proprio uno di questi alieni che con molta difficoltà cerca di imparare ad avere un corpo. Sapeva che avrebbe dovuto affrontare cose come: emozioni, sensi, sogni, menorie...ma non sapeva che avrebbe avuto una difficoltà in più: l'anima umana del suo corpo infatti rifiuta di andarsene e laciare a lui il posto. No, Melanie, non vuole andarsene e invece giorno e notte bombarda l'alieno con i suoi sentimenti e ricordi sull'uomo che ama: Jared, che è riuscito a sfuggire agli alieni e vive da fuggitivo. E l'alieno è incapace di separsi dal corpo e dall'anima di Melanie e inizia a provare gli stessi sentimenti per Jared. Così, alleati nonostante tutto, l'alieno e Melanie, si mettono in cerca di Jared.

Anonimo ha detto...

Grazie per il benvenuto.
Si sta bene in questo blog!
Dunque: "Gli occhi del drago" dovrebbe essere IL fantasy di King, dove l'autore si impegno' a non contaminare troppo il genere. Ho ridcordi lontani del Re, l'ho abbandonato da anni ma ovviamente sa tenere buona compagnia, fidati.
Ti ripeto che magari a te che divori il genere potra' sembrare leggero o addirittura banale.
Resto dell'idea che "Ossessione" e' il suo libro piu' rappresentativo, per via dell'appunto che forse e' meglio dirti piu' avanti.
Se cerchi di tirare somme democraticamente, alzo la mano per "Il talismano".
Ciao, a tutti!

Mat ha detto...

Suggerirei "Shining", "Christine" o "Quattro dopo mezzanotte". Direi anche "It", ma è un bel mattone (in senso fisico: pesante e ingombrante". Un altro che mi p piaciuto particolarmente è "Le notti di Salem".

Mirtillangela ha detto...

@tutti: ok, vi ringrazio tutti! Ho preso nota dei nomi dei papabili e oggi, caldo permettendo, me ne vado alla libreria sotto casa.
Di norma è ben fornita, riuscirò a emergerne con uno dei vostri titoli kinghiani in mano??

Vi saprò dire!! ^__-