giovedì 7 febbraio 2008

News ?

Ultimamente sono un pò a corto di idee da post ma spero di riprendermi.

Nel mentre vi informo che sto leggendo Mondo Senza Fine di Ken Follett, il seguito ideale de I Pilastri della Terra. Insomma, niente fantasy, non è una notiziona??

Intanto continua la mia caccia a Il segreto di Krune, davvero una mission impossible. ^^

25 commenti:

Hidan85 ha detto...

Ma come fanno Ken Follett, Grisham e gli altri best-seller-writer a sfornare così tanti libri?
Tipo, quando vado nei supermercati, gli scaffali sono consacrati a loro. E ne scrivono sempre di nuovi... ;-)
Che Dici Mirti?

Mirtillangela ha detto...

@Hidan: bhè, a dire il vero Follett a scrivere questo seguito ci ha messo quasi 20 anni... ma credo che abbia scritto altro nel mentre.

Bella domanda, io non lo so come facciano perchè non sono una scrittrice e non ho idea di come funzioni il genio creativo. Cioè, non lo so se va a comando, come sembrano suggerire i prolifici signori di cui sopra, oppure se va ad ispirazione. Mistero! ^^

Sean MacMalcom ha detto...

Niente fantasy? O.o
Speriamo che non sia una malattia contagiosa...
Woops... anche io mi sono preso una pausa dal fantasy finito con le Cronache del Mondo Emerso! Deve essere davvero contagioso in effetti! :D

Mi associo al profondo dubbio di Hidan... ed aggiungo che, però, personalmente ad un certo punto inizio a diffidare di chi scrive troppi libri, soprattutto se belli voluminosi! Ho sempre timore che la quantità (che rende economicamente) influenzi la qualità in questi casi.
Pregiudizio brutto... ma ogni tanto il dubbio mi viene!

Stefano Romagna ha detto...

Follett non lo conosco e mi piacerebbe molto leggere i Pilastri della terra. Sul segreto di Krune non demordere, è un libro che merita.

Ps: ma sei un'assistente universitaria o sbaglio?!? Leggo su Twitter: correggere tesi. Brrrrrrrrr! ^_^

Mirtillangela ha detto...

@Sean: No no, tranquillo, non è contagioso! ^__-

Piaciute le Cronache? Io ho letto anche le Guerre e più o meno cosa penso della Troisi lo si capisce anche dalla rece che ho fatto per Un Nuovo Regno, la sua ultima fatica.

Il problema non è tanto la quantità
ma il fatto che, alla fine, sti libri di autori molto prolofici (penso a Grisham) sono tutti uguali... ma non sono una esperta in materia, eh!

@Stefano:I pilastri della Terra meritano moltissimo ma anche Mondo senza fine si difende alla grande. Ha 1300 pagine e più, ma sono quasi in chiusura....

Si, sono anche un'assistente universitaria alla Sapienza! Al momento la cattedra in cui sto è alle prese con 8 laureandi specialistici da guidare alla sessione di Laurea di Marzo...
Perchè brrrrrr??? Mica mordo! :P

Fed ha detto...

@Mirti: ma guarda, quando una pernsa che l'amica non abbia più segreti eccola qui tirare fuori il jolly non fantasy.

@Stefano: ma che non morde, secondo me li terrorizza i poveri studenti, altroché.

@Mirti again: :p

Mirtillangela ha detto...

@Fed: =__= non sono cattiva io con i pargoli!!

Tranquilla, mi riprenderò presto ma io sono fatta così, se non trovo subito il fantasy mi muovo così:

1) cambio genere e mi butto sul romanzo storico

2) rileggo quello che ho.

Per ora sono al punto 1!

Stefano Romagna ha detto...

Per brrrr intendo appunto brrrrrrr nell'accezione onomatopeica del termine! :-)
Io ho un pessimo rapporto con gli assistenti di qualsivoglia materia. Non so perchè, è chimica! Tu ovviamente (e qui faccio il paraculo consapevole), sei un'eccezione!
Quello che m'inquieta è che parlo da mesi con il lato oscuro, e senza saperlo!
Scherzo ovviamente.
Cmq gli esami potevano andar meglio, ma anche molto peggio!

Mirtillangela ha detto...

@stefano: :( Ammazza, addirittura il Lato Oscuro, ma che razza di assistenti hai incontrato in vita tua? Fidati, siamo esseri umani anche noi! ^__-

violaDK ha detto...

qualche libro di Follet ce l'ho nella libreria in camera dei miei... ma prima di leggermi le sue opere voglio finire di leggere quelli di Wilbur Smith, altrimenti poi confondo li confondo... comunque se non lo conosci già ti consiglio di leggere qualche libro di W. Smith: un'ottima alternativa al fantasy. A me sono piaciuti molto i libri ambientati in Egitto... :)

Hidan85 ha detto...

@SeanMacmalcom, anche io non mi fido di chi scrive tutti quei libri voluminosi... Ho pregiudizi anche io. Non so perchè ma, senza leggerli, mi danno l'idea che siano ripetitivi e simili tra loro (forse anche per colpa dei titoli e delle copertine quasi identiche) resta il fatto che però sono sempre best seller...
Di grandi sfornatori ho letto "Morte Innaturale" di Patricia Cornwell, una volta finito non mi ha fatto voglia di comprare tutte le sue opere...
Mi piace spaziare e leggere più autori possibili, e quando non fantasyo, prediligo autori (contemporanei e non) come Baricco, Pennac, Palaniuk, Benni, Salinger, Poe ecc...
Voi quando non fantasyate?

Hidan85 ha detto...

@Mirtilla: Mi piacciono i due punti del tuo criterio di scelta libri :-)
Se leggi romanzi Storici, Valerio massimo Manfredi l'hai mai provato?
A me il suo Alexandros è piaciuto.
E sembra bello anche Lo Scudo di Talos che sto leggendo ora.

Anonimo ha detto...

Considerando la perseveranza con cui stai inseguendo il mio romanzo (a proposito, sei di Roma mi pare di avere capito. Hai provato alla Feltrinelli di Viale Libia? Là, tempo fa alcune copie c'erano), se non avessi esaurito le mie copie omaggio, te ne avrei volentieri inviato una. Nnon è piaggeria, credimi; non sono il tipo.
Come discutevo con Andrea D'angelo sul suo blog, quello di una distribuzione capillare per chi non è pubblicato con colossi dell'editoria è un problema di non irrilevante importanza.

Saltando di palo in frasca, io non trovo che per gente come Follett o Grisham sia impossibile sfornare mattoni da un migliaio di pagine ogni uno o due anni.
Parto dalla mia modesta esperienza. Se chi come il sottoscritto (che può dedicare alla scrittura una media di non più di due, tre ore al giorno) in un anno il suo bravo romanzo di cinquecento, seicento pagine riesce a tirarlo su, non vedo perché non dovrebbero riuscirci autori come quelli sopra citati che possono dedicare la loro vita interamente alla scrittura.

Michele Giannone

Sean MacMalcom ha detto...

@Mirti: lo stile di Licia Troisi mi piace molto. Forse non sarà una nuova Tolkien (per fortuna... devo ancora riuscire a superare le prime 100 pagine del Signore degli Anelli, sperando di riuscire a farcela al prossimo tentativo di lettura), ma personalmente è stata capace di appassionarmi con una lettura coinvolgente e personaggi interessantemente caratterizzati. Ed ovviamente sono curioso di leggere le Guerre, sperando che offrano quanto offerto con le Cronache!
Non ho letto la tua recensione solo perché, non avendo neanche iniziato le Guerre ho timore di anticiparmi qualche informazione. ^_^"""

@Hidan: concordo con la tua analisi! ^_^
Per quanto mi riguarda, cerco di alternare fantasy con altre letture, in modo da non focalizzarmi mai troppo su un genere e non rischiare di annoiarmi. Per esempio, adesso, mi sto dedicando a "Il totem del lupo" dopo aver concluso con le Cronache e prima di concedermi altre letture! :D

Mirtillangela ha detto...

@Michele: Lungi da me scambiare tanta cortesia per piaggeria, anzi, ti ringrazio molto per la disponibilità ^^
Cmq forse ce l'ho fatta: devo fare un salto alla Feltrinelli di Largo argentina, lì pare che il segreto di krune ce l'abbiano anche se nn è ruscita a dirmi quante copie ci sono. Ti terrò aggiornato!

Quanto alla faccenda degli autori molto prolifici, io non ne faccio tanto un problema di _quantità_ (sebbene a volte faccio fatica a capire quale ho letto e quale no se mi trovo sugli scaffali più volumi uno dietro l'altro) ma di estrema ripetitività delle storie. Diverse si, ma sempre fondamentalmente simili. Ovviamente è una mia impressione, di scrittori extra-fantasy ci capisco poco ^^'

Mirtillangela ha detto...

@Michele: ho postato prima di finire il discorso -_-

Quanto al tempo a disposizione degli autori concordo appieno: se la scrittura è l'unica professione esercitata, è comprensibile che si sfornino più libri.

@Sean: Fatto bene a non leggere, io cerco di non spoilerare ma magari qualcosa ci scappa!

Lo stile della Troisi piace molto anche a me ma c'è qualcosa che manca ai suoi testi. Come ho letto da qualche parte in rete, ci sono autori che costruiscono _storie_ e autori che construiscono _mondi_ nel genere fantasy.
Personalmente, sarà che sono cresciuta a pane e Bradley, io mi entusiasmo più per l'ambientazione che per le storie ergo a volte la Troisi mi lascia un pò di perplessità. Ciò non vuol dire che i suoi libri non facciano bella mostra di sè nella mia colma libreria!

sauron era un bravo artigiano ha detto...

Oltre al tempo a disposizione suppongo sia anche questione di professionalità acquisita. Man mano che si va avanti a fare quel lavoro immagino diventi anche sempre più facile buttare giù un po' di pagine piacevoli da leggere anche quando mancano le idee. Non a caso i volumoni scritti a raffica tendono a essere sempre piacevoli ma raramente entusiasmanti (imho, almeno).

@ Mirtillangela gli assistenti universitari esseri umani? Io avevo sempre saputo che si trattava di elfi che Morgoth aveva alterato per servirlo. non si finisce mai di imparare.

stefanoromagna@hotmail.com ha detto...

Stamattina ho iniziato a leggere Il trono di spade, di Martin. Non riesco a smettere, non c'è verso di allontanarmi da quel dannato libro. Dovevi dirmelo che creava dipendenza! :-)

Mirtillangela ha detto...

@Stefano: ehehehe, lo so, Martin all'inizio è una droga!

I primi 4 volumi in italiano sono fenomenali, si leggono come fossero acqua. Poi Martin tira pesantemente il freno a mano buttando dentro milioni di personaggi, ma forse ora avrai capito perchè anche se lo odio per la prolissità, non posso smettere di leggerlo. ^^

Attendo rece

Stefano Romagna ha detto...

La storia è incredibilmente complessa, stracolma di casate, principi e dignitari. Straordinario.
Peccato che abbia dato solo un'occhiata all'appendice perchè non riuscivo a capire chi fosse un personaggio e mi sono beccato un mega spoiler. D'ora innanzi mi arrangio. :-)

Mirtillangela ha detto...

Non dirmi, il mega spoiler riguarda Ned?

Stefano Romagna ha detto...

SPOILER

Non ricordo e non intendo tornare a controllare. ^_^
Cmq volevo solo sapere chi è l'uomo che se la fa con la regina e lascia cadere nel vuoto il bambino, quello che si era arrampicato sulla torre spezzata, con il meta-lupo senza nome...

Mirtillangela ha detto...

Ahhhhhhhhhh si, l'hai scoperto quindi? Sai, è il mio personaggio preferito ^^

Stefano Romagna ha detto...

Io invece già lo detesto... :-)

Mirtillangela ha detto...

@stefano: Normale. Ma nel seguito della vicenda, diciamo tra diversi tomi, lo vedrai sotto un'altra ottica. Ne sono certa :P